Addominoplastica

COS’È L’ADDOMINOPLASTICA

L’addominoplastica è l’intervento di chirurgia plastica che consente la rimozione di cute e tessuto adiposo in eccesso, tonificando i muscoli della parete addominale. È l’intervento di chirurgia plastica ideale per i pazienti che presentano un accumulo di grasso localizzato in addome, lassità, eccesso cutaneo, “debolezza” della muscolatura e smagliature. L'intervento di addominoplastica a Napoli, svolto dal dr. Pier Luigi Canta, permette il miglioramento estetico di un addome particolarmente rilassato, a causa di aumenti di peso, gravidanze, età. L’ intervento di chirurgia plastica all’addome, che ha come finalità il rassodamento addominale attraverso l’eliminazione della cute in eccesso, viene eseguito attraverso l’asportazione di una porzione di tessuto cutaneo che si estende da una spina iliaca all’altra e da sopra l’ombelico alla piega addominale. I lembi cutanei residui vengono uniti, formando la tipica cicatrice dell’addominoplastica.

LA CONSULENZA

Nel corso di una consulenza di addominoplastica, il medico deve valutare la condizione fisica del paziente, le sue esigenze e le sue aspettative. Deve comunicare al paziente quali potrebbero essere i possibili risultati e quale tecnica chirurgica risulta la più indicata nel suo caso. Il paziente che intende sottoporsi ad intervento di addominoplastica deve necessariamente avere un buono stato generale di salute: accertato ciò, il Dr. Pier Luigi Canta, addominoplastica Napoli, potrà prescrivere gli esami specifici da effettuarsi prima dell’intervento chirurgico. In sede di consulenza, inoltre, il chirurgo dovrà esaminare sia lo stato della cute (eccesso ed  elasticità) sia quello del grasso sottocutaneo e della muscolatura e l’eventuale presenza di ernie addominali che, eventualmente, dovranno essere riparate nel corso dell’intervento; studiare l’addome (in posizione eretta, seduti e sdraiati) per una valutazione “dinamica” dell’intervento.

L’INTERVENTO

L’intervento di addominoplastica a Napoli viene eseguito in regime di day hospital generalmente in anestesia locale e/o generale. Prima dell’intervento di chirurgia plastica all’addome, il chirurgo traccia sulla pelle del paziente il disegno della porzione corrispondente all’eccesso di cute da eliminare, tenendo come punti di riferimento l’ombelico, il pube, le spine iliache: l’addominoplastica consiste infatti nell’asportazione di una porzione di cute e di pannicolo adiposo a forma di “ellisse”, che va dall’ombelico al pube e orizzontalmente dalla punta dell’osso dell’anca destra a quella sinistra. Appurato ciò, il medico scolla la parete addominale; cute, grasso, muscoli retti addominali con le loro fasce muscolari vengono ricuciti e rinforzati con punti particolari. L’ombelico viene riposizionato, dalla sede di origine, nel “nuovo” addome. Vengono necessariamente inseriti drenaggi per 24-72 ore. L’intervento dura circa 2 ore e mezza.

LE INCISIONI

L’intervento di chirurgia plastica di addominoplastica comporta due cicatrici: una intorno all’ombelico (periombelicale), l’altra orizzontale appena sopra il pube che verrà facilmente nascosta da uno slip: maggiore è la pelle in eccesso da eliminare, più lunga sarà l’incisione e di conseguenza la cicatrice residua. I punti di sutura, che saranno intradermici, vengono rimossi dopo 15-20 giorni. Ci si può alzare già dal giorno dopo l’intervento. La qualità delle cicatrici dipenderà da vari fattori, alcuni di questi non controllabili dal medico chirurgo, per cui il paziente deve essere al corrente, sin dal primo momento, della probabilità che la cicatrice post intervento di chirurgia plastica di addominoplastica potrebbe non essere bella a vedersi. Se così dovesse essere, il Dr. Pier Luigi Canta, addominoplastica a Napoli, provvederà ad eseguire un ritocco di cicatrice per eliminare l’imperfezione estetica.

LA CONVALESCENZA

L’intervento di chirurgia plastica all’addome comporta un notevole impegno chirurgico. La convalescenza di un intervento di addominoplastica non è eccessivamente dolorosa: si potrà avvertire nelle prime 24-48 ore un senso di tensione dell’addome. Alla fine dell’intervento il paziente potrà avvertire un leggero indolenzimento della zona operata, è necessario indossare una guaina elastica per circa un mese, periodo durante il quale è bene evitare di compiere sforzi addominali e sollevare pesi, per favorire l’adesione della cute alle sue nuove forme.

IL POSTOPERATORIO

Il paziente nell’immediato post operatorio ha un bendaggio compressivo che ha la funzione di contenere l’edema della zona operata e favorire la corretta postura durante la guarigione. Nelle 48 ore successive all’intervento il paziente deve rimanere a riposo con le gambe flesse e il dorso sollevato. Nei primi due giorni potranno apparire gonfiore ed ecchimosi intorno alla regione trattata. A partire dal terzo giorno potrà riprendere a svolgere una vita normale evitando però attività faticose, saune e bagni turchi. Dopo 7-10 giorni si potrà riprendere l’ attività lavorativa, se non eccessivamente faticosa, indossando, come già scritto, la guaina contenitiva elastocompressiva. A tre settimane dall’intervento chirurgico il paziente potrà riprendere, progressivamente, a svolgere tutte le normali attività compresa quella sportiva.

GLI INCONVENIENTI

L’intervento di addominoplastica è, come tutti gli interventi di chirurgia plastica, una procedura chirurgica vera e propria. Con tutte le sue complicanze e rischi annessi. Sanguinamento, sieromi, perdita di sensibilità possono accadere. Fondamentale è seguire alla lettera tutti i consigli e tutte le istruzioni dettate dal Dr. Pier Luigi Canta, addominoplastica a Napoli, sia in fase preoperatoria, sia in fase postoperatoria.

La versione “mini”

Quando l’inestetismo addominale è limitato alla parte inferiore della pancia e non c’è eccessivo rilassamento di tessuti e muscoli, è possibile sottoporsi ad una “mini” addominoplastica. In questa versione non viene spostato l’ombelico e lo scollamento dei tessuti si limita alla zona sottombelicale. Se il chirurgo lo ritiene opportuno, può associare alla chirurgia anche una lipoaspirazione per eliminare il grasso presente.

Per via endoscopica

In casi altamente rari e selezionati si può effettuare un’addominoplastica per via endoscopica. Questo tipo di operazione, che offre il vantaggio di lasciare cicatrici piccolissime e ben nascoste, è indicato nei casi in cui è necessario tendere la muscolatura addominale, ma non c’è un eccesso di cute da rimuovere. Le piccole incisioni, che servono al chirurgo per poter introdurre gli strumenti e la piccolissima telecamera, vengono eseguite due tra i peli del pube e una nell’ombelico. 




Giugliano In Campania

80014 - Giugliano In Campania (NA) Campania
Via Aniello Palumbo, 31
Distanza dal centro: 0,41 Km
Telefono: 0815066560
Partita IVA: 05048681216
Responsabile trattamento dati: Canta Luigi